Menu
A+ A A-

Da Frosinone e Latina 1000 pensionati a Roma domani

  • Scritto da  Spi-Cgil

spi cgil 350 260da SPI-Cgil - Oltre 1000 pensionati partiranno dai comuni delle provincie Frosinone e Latina per Roma, parteciperanno alla manifestazione che la Cgil ha indetto per Sabato 17 Giugno a San Giovanni.
Contro l’attacc, del Governo alla Democrazia. Non era mai accaduto prima, un insulto ai oltre 3.000.000 di cittadini che avevano firmato per il referendum sui voucher, prima si fa una legge per paura dell’esito referendario, poi si fa una legge per reintrodurre i Voucher, cambiando nome e peggiorando anche gli effetti.
No a questo modo di fare, No alla legalizzazione del lavoro nero, nascondendosi dietro i “ cosiddetti piccoli lavori”.
Hanno impedito con l’inganno, ai cittadini Italiani di votare liberamente.
Protestiamo contro l’arroganza e il mancato rispetto verso coloro che hanno sottoscritto il Referendum e contro chi lo aveva proposto.
Per questo saremo in tanti a Roma contro questo “ schiaffo alla democrazia” un precedente pericoloso che, purtroppo, segue altre decisioni del Governo discutibili.
Crediamo che bisogna convocare le parti e aprire un confronto sulla materia, tra l’altro la Cgil ha presentato in commissione lavoro la proposta di legge popolare per la carta dei diritti universali che contempla chiaramente risposte a questa tipologia di lavoro.
Abbiamo dimostrato che con il confronto , come quello in atto sulle pensioni, si possono trovar e risposte ai problemi delle persone compatibili con il bene del paese.
I referendum, ricordiamo, sono un’espressione di democrazia che in questo caso viene negata con la prepotenza e l’arroganza ( forse per paura di un altro 4 dicembre !)
Noi non ci fermeremo chiederemo ancora ai cittadini di firmare l’appello e faremo ricorso alla Corte.

Il segretario generale
( Guido Tomassi )
Frosinone.16.05.2017

Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici