Menu
A+ A A-

La 'Fattoria delle Intelligenze'

Economia solidale 350 260 mindi Ignazio Mazzoli - "La Masena" o "Lamasena" cos’è? Nulla a che a vedere con Amaseno, la cittadina ai confini fra le province di Frosinone e Latina. Anzi ne è molto lontano. “Lamasena” è un circolo di Legambiente cha ha la sua sede a Scifelli di Veroli, in una struttura dei Padri Redentoristi, presieduto da Remo Cinelli. Nasce come proposta progettuale sui temi dell’ambiente al fine di creare iniziative di tutela e valorizzazione del territorio, con particolare riferimento a tutto il bacino del torrente Amaseno. È di natura intercomunale e riunisce i paesi di Collepardo, Veroli, Boville Ernica, Monte San Giovanni Campano e Strangolagalli. Merita di essere conosciuto. Anche per me che sono un indigeno è stata una rivelazione, per l’ “ermo colle” verde di prato e di alberi su cui sorge e per il bel modo come una stalla è diventata centro di ospitalità e di ristoro del corpo e della mente.

Sabato 21 aprile, in questo ospitale sito, si è svolto un seminario di “economia solidale”. Il sociologo Arduino Fratarcangeli di Ripi ne ha svolto l’introduzione illustrando un tema che aveva come obiettivo una prossima “Fattoria delle Intelligenze”. Di cosa si è trattato?
In una relazione di non più di 35 minuti il dottor Fratarcangeli è riuscito a dare un quadro di come avviare e tenere in vita un circuito produttivo-finanziario in una comunità locale, che sappia valorizzare la solidarietà anche in termini di lavoro finalizzato a delle produzioni redditizie. «Cosa ci manca – si è chiesto in partenza - per dare un impulso allo sviluppo economico nelle nostre comunità locali? Ci manca forse il patrimonio culturale, sociale, economico e ambientale? No! Ci mancano le idee? Non mi sembra! Ci manca l’intraprendenza? Ce né in abbondanza! Cosa ci manca allora? Sicuramente – manca, si è risposto - una certa capacità ad organizzarsi per cambiare lo stato delle cose in cui viviamo».Ardu8ino Fratarcangeli
RES Ciociaria è la prova evidente di quello che si può fare. Un esperimento noto in tutta Italia; basta digitare nel Web “Agricoltura eroica” per trovare notizie delle esperienze ciociare. Il Piano d’Azione di RES ha come obiettivo strategico la promozione di un’economia solidale e inclusiva nella quale la mediazione di Mercato, tra Domanda e Offerta, di beni e di servizi, si apre al valore della partecipazione, della responsabilità e dell’equo profitto per le Parti.
I settori di Mercato dell’economia solidale e inclusiva possono riguardare i bisogni della persona in tutte le sue espressioni culturali, sociali ed economici.

Interessante e da seguire. Crediamo che valga la pena di farlo anche con continuità.
Subito dopo ha preso la parola il dottor Giuliano Fabi, medico di famiglia di Fontechiari, che ha dimostrato di aver colto bene il senso della proposta contenuta nell’illustrazione dell’idea “Fattoria delle Intelligenze”.
Ha lanciato un altro ambito d’intervento che valorizzerebbe un territorio come il nostro insieme all’ “Agricoltura eroica”: l’offerta turistica, straordinaria integrazione dell’idea di “economia solidale”.
La Terra dei ‘Cinque Miracoli’ è la risorsa che anima il pensiero e l’agire del dottor Fabi. «Dove si trova? Semplice, in quel tratto di 14 km che va dalla Riserva Naturale del Lago di Posta Fibreno, segue il fiume Fibreno e arriva fino alle cascate di Isola del Liri».
Caro lettore te li descriveremo uno per uno, per ora te lo indovini nelle parole di Fabi «La ‘Terra dei Cinque Miracoli’ è questa!! Nella sua complessa unicità, è un luogo unico al mondo, una terra che identifica il nostro territorio, la sua storia millenaria e la nostra memoria collettiva. Una terra che emoziona chi la visita e fa venire il desiderio di tornarci. Questo è un lembo d’Italia dove natura e storia sono incastonate quasi a dipingere un quadro di bellezza unica, dove forte si percepisce il respiro della Storia.»
Ti sei incuriosito? Ci ritroveremo presto con ognuno dei 5 miracoli.Lamasena, ascoltatori

C’è un suggerimento del dottor Fratarcangeli che vogliamo rammentare in chiusura di questa breve cronaca: «Sicuramente occorre una certa capacità ad organizzarsi per cambiare lo stato delle cose in cui viviamo. Se è l’organizzazione la priorità, costruiamone in funzione di obiettivi economici, politici, sociali, culturali. Organizziamoci per ottenere qualcosa di più dai Comuni, dalla Regione, dallo Stato, dall’Europa, da chi ha il capitale per fare investimenti. Siamo sicuri che siano tutte queste le organizzazioni di cui abbiamo bisogno? … Il come organizzarci è figlio solo dei diversi contesti, dei luoghi, degli spazi, delle condizioni in cui ci si trova».

La giornata del 21 aprile in Scifelli di Veroli anche da questa prospettiva può assumere il carattere di un’occasione fondativa: impariamo ad organizzarci per costruire il bene comune.

21 aprile ‘18

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

Sostieni UNOeTRE.it
Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici