fbpx
Logo
Stampa questa pagina

Sindaci vs clochard

 Melitea. Associazione

Da www.gruppomelitea.wordpress.it, blog di informazione e promozione sociale del gruppo Melitea

di Tania Castelli
Clochard 390 min
Nei mesi scorsi in molte città italiane come Milano, Firenze, Roma e altre, abbiamo assistito allibiti al paradosso delle multe elevate ai senzatetto per violazione del lockdown. Invece di aumentare i luoghi dove accogliere, curare e nutrire gli invisibili, i comuni italiani hanno dimezzato i dormitori pubblici e le mense solidali spingendo decine di migliaia di persone in strada. Numero in continuo aumento a causa della crisi e proprio per essa prevedibile.
Non solo. In questa nuova epoca di coprifuoco, i senzatetto sono liberi di cercare di sopravvivere senza casa, senza lavoro e dimenticati da tutti purché a distanza di sicurezza e tra le 5 e le 22. Poi scattano le multe perché, sed lex dura lex, i burocrati ligi al dovere "non fanno eccezioni".

Lungi da queste menti eccelse l'idea di potenziare ogni servizio sociale, di attivarsi maggiormente nei progetti di cohousing, di aumento dei rifugi e soprattutto di accettare la richiesta di molti albergatori che offrono le proprie strutture chiuse causa Covid, per dare riparo ai senzatetto.
Ancor meno sono impegnati nel disbrigo delle graduatorie per l'assegnazione di alloggi popolari i vari dirigenti e funzionari pubblici addetti.

La freddezza di alcuni si è manifestata anche nell'architettura delle nostre città, dove l'autorizzazione alla costruzione di una rampa di accesso agli edifici da 20 cm x 90 necessita di un labirintico iter burocratico ma è facilissimo avere la concessione per installare i "dissuasori anticlochard", ovvero spuntoni o placche metalliche sfalsate a zig-zag sui pavimenti vicino a portoni, vetrine, nicchie, sotto pensiline e tettoie, nei sottoscala e persino sulle panchine, per impedire ai più poveri di cercare riparo in qualche angolino. Addirittura a Napoli davanti ad alcune Chiese.

A Roma, uno dei pochissimi presidi di assistenza e umanità ai migranti transitanti, il campo autogestito di Baobab Experience, viene sgomberato sistematicamente. È importante sottolineare che il centro di accoglienza non istituzionale si regge da anni sulle donazioni, il volontariato e l'attivismo degli abitanti di Roma (ma anche di altre regioni e persino all'estero) e di alcuneAppendino Raggi 390 min associazioni legali, di MeDU, di Prosolidar. Ovvero non è affatto la cittadinanza che chiede lo sgombero dei poveri giacigli in quell'angolo di Roma Sud Est, costituito da un parcheggio abbandonato che per molti è l'unico posto che riesca a chiamare "casa". Peccato che il sindaco capitolino ignori (?) tutti i progetti di accoglienza, mediazione culturale, inclusione e integrazione, insegnamento della lingua italiana e di inglese (anche per i romani!) di scolarizzazione informatica e di assistenza legale e medica con cui, da anni, Baobab Experience sopperisce ai mancati adempimenti istituzionali.

Chiara Appendino, che nella sua campagna elettorale alle comunali di Torino aveva fatto della lotta alla povertà e l'aiuto ai più poveri il suo vessillo, oltre a far gettare via le coperte dei senzatetto gli impedisce persino di mendicare se possiedono un cane, accusandoli di "racket dei cani" e ordinando di fare portare le bestiole in canile A parte la sofferenza di questi poveri cani rinchiusi in canile e la crudeltà verso quegli invisibili che magari non hanno nessun altro al mondo oltre la bestiola con cui dividere il giaciglio, qual'è il senso di questo nuovo regolamento comunale? Può tentare di racimolare qualche spicciolo solo chi non ha, letteralmente, neanche un cane nella propria esistenza? Fortunatamente l'ENPA di Torino è intervenuta con fermezza in questo assurdo modo di trattare degli esseri umani e delle creature incolpevoli al grido di denuncia “forti con i deboli, deboli con i forti". Questa la loro dichiarazione rilasciata nei social media dell'ente: “ENPA Torino è a fianco di chi, disperato, vive suo malgrado in strada per la perdita del lavoro e della casa a causa della crisi strisciante, dando piena disponibilità di aiuto, veterinario o di sostentamento, agli unici amici veri che gli rimangono; quelli a quattrozampe che nei momenti più bui non ti girano le spalle, ma si stendono al tuo fianco, anche se sei per strada”.
A Como il sindaco Landriscina ha inviato la solerte assessore ai servizi sociali Angela Corengia a far privare i senzatetto delle coperte e allontanarli con gli idranti. Altra sua iniziativa "umanitaria": vietare di dare cibo ai senzatetto specialmente nel periodo Natalizio.
A Cagliari stesso comportamento inumano da parte del sindaco Truzzu. Via i clochard e i loro giacigli, avanti con gli idranti e con gli annunci pregni di autocompiacimento per aver "spostato" i senzatetto. In realtà sono stati costretti ad andarsene dal luogo in cui trovavano riparo sotto i portici. Nessuna assistenza di mediatori sociali, nessun indirizzamento verso strutture di accoglienza. In realtà sono stati costret
Dissuasori minti ad andarsene dal luogo in cui trovavano riparo sotto i portici. Nessuna assistenza di mediatori sociali, nessun indirizzamento verso strutture di accoglienza.
Ed è di questi giorni la nuova iniziativa presso il comune di Vicenza, dove il sindaco Rucco fa togliere le coperte ai senzatetto e allontanarli con gli idranti. La guerra agli invisibili sembra ormai nel pieno del suo svolgimento.

Tutti i pubblici funzionari, pagati coi nostri soldi, coinvolti in questi veri e propri blitz ai Truzzu mindanni di quanti, invece, dovrebbero aiutare si sono espressi trionfalmente descrivendole come "operazioni di recupero del decoro urbano e sanificazione ambientale".
Come se cacciare i più poveri facendogli la doccia gelida con gli idranti in pieno inverno fosse una loro funzione istituzionale atta a ripulire il pubblico suolo dai rifiuti.

Vorrei rivolgermi direttamente ai "primi cittadini", e non solo, che credono di poter trattare gli esseri umani come scarti, rifiuti da eliminare … quelli sono esseri umani, non spazzatura! Quando le temperature scendono tanto una coperta fa la differenza tra la vita e la morte per assideramento! I contribuenti pagano fior di imposte per i servizi sociali, la solidarietà, l'accoglienza, la gestione dei dormitori e delle mense. Dove finiscono tutti questi soldi se non sapete compiere altro che azioni indegne e vergognosamente crudeli verso i più vulnerabili, verso quelli che volutamente e senza un briciolo di umanità omettete di fare il lavoro per cui vi diamo delega e per il quale siete profumatamente pagati?

Umanità: termine ormai sconosciuto ai più, soprattutto se indossano la fascia tricolore!

 

Per chi volesse, alcuni dei tantissimi articoli pubblicati su questi fatti

https://www.lastampa.it/la-zampa/cani/2021/02/03/news/torino-e-la-guerra-strisciante-ai-senzatetto-niente-elemosina-o-vi-requisiamo-il-cane-1.39852845
https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/02/04/via-i-senzatetto-dal-centro-di-torino-sporcano-e-puzzano/6090163/
https://www.quotidianopiemontese.it/2021/02/05/enpa-interviene-contro-i-raid-della-polizia-nei-confronti-dei-senzatetto/
https://amp.today.it/attualita/coronavirus-paradosso-multe-senzatetto.html
https://www.google.com/amp/s/www.lastampa.it/milano/2017/12/20/news/como-e-lo-sfratto-dei-senzatetto-per-il-sindaco-landriscina-e-una-incomprensione-1.34085245/amp/
https://milano.fanpage.it/como-vietato-dare-dai-mangiare-ai-senza-tetto-il-sindaco-fa-marcia-indietro-un-incomprensione/amp/
http://www.diritti-umani.org/2017/12/italia-como-il-sindaco-mario.html?m=1
https://www.ansa.it/lombardia/notizie/2020/09/09/assessore-di-como-prende-coperta-a-clochard-polemiche_bc888e73-a2ab-4b3b-b921-dac4cf5e71cd.html
https://www.google.com/amp/s/milano.repubblica.it/cronaca/2020/11/20/news/clochard_multato_como-275140116/amp/
https://www.ilgazzettino.it/AMP/vicenza_bassano/multe_bivacco_ai_senzatetto_polemica_le_paghera-4109101.html
https://amp.today.it/attualita/coronavirus-paradosso-multe-senzatetto.html
https://amp.today.it/attualita/coronavirus-paradosso-multe-senzatetto.html
https://www.fanpage.it/attualita/vicenza-linea-dura-contro-i-clochard-coperte-gettate-via-e-multe-anti-covid-a-raffica/
https://www.cagliaripad.it/429354/denuncia-contro-lamministrazione-sgombero-con-idranti-il-regalo-di-natale-del-comune-di-cagliari-per-i-senzatetto/
Pubblicato in Melitea (exIMA)
unoetre.it by giornale on line is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.