fbpx Clicky
Menu
A+ A A-

Eric Gobetti, storico preso di mira per aver raccontato la Storia

 

Gruppo Melitea - www.gruppomelitea.wordpress.com

EricGobetti 350 270 minDa quando lo storico Eric Gobetti ha pubblicato il suo libro "E allora le Foibe?" edito Laterza, una mandria di leoni da tastiera si è scatenata sui social media ricoprendolo di insulti e minacce, persino contro i suoi figli. Gli haters stanno infatti scatenando una vera ondata di odio contro lo studioso senza mai essere però in grado di entrare nel merito di verità storiche incontrovertibili, dimostrando non solo la profonda ignoranza che li anima ma anche, per quei pochissimi che avranno letto tutto il libro, una grave incapacità di comprensione del testo.

La storia non può essere raccontata a metà, coprendo di retorica e propaganda le pagine che non fanno gioco a questa o a quella fazione. La storia è fatta di concause e fatti oggettivi e conseguenti. Punto. Non saranno certo un manipolo di odiatori a modificarla e tantomeno a nasconderla. Così come le responsabilità storiche di ognuno dei protagonisti di quell'epoca sono state, sono e saranno per sempre evidenti a tutti.

Questa la replica dello studioso agli haters che si stanno esibendo sui suoi profili social, prima di essere costretto a renderli privati per sottrarsi all'ondata di odio e minacce

"Mi riconosco nei valori antifascisti, che sono i valori fondanti della nostra democrazia e della nostra Repubblica, nei quali tutti, a mio avviso, dovremmo riconoscerci. Come qualunque studioso interpreto i fatti storici con i miei strumenti culturali, che dipendono da una molteplicità di aspetti: generazionali, di genere, politici, sociali, legati all’epoca storica in cui vivo, ecc… Tutto ciò non è tendenzioso, è semplicemente onesto. Io almeno ci provo, senza pretendere di avere la verità in tasca. Ma tutti quelli che mi vorrebbero vedere morto (letteralmente) invece li riconoscono i valori della democrazia e della Repubblica?" Eric Gobetti

L'A.N.P.I. ha diffuso questo messaggio di solidarietà e vicinanza a Eric Gobetti al quale ci associamo convintamente come movimento e come singoli cittadini.

A.N.P.I. - Solidarietà allo storico torinese Eric Gobetti

Esprimiamo la nostra piena solidarietà allo storico Eric Gobetti, bersaglio di un clima di intimidazioni e minacce, anche fisiche, per il suo lavoro di ricerca attorno al tema delle "foibe" e delle complesse vicende del confine italo-jugoslavo.

La sua ultima pubblicazione "E allora le foibe?", edito da Laterza, è frutto di un meticoloso lavoro di ricerca storica e sta riscontrando numerosi apprezzamenti, ma parallelamente ha esposto (nuovamente) il ricercatore torinese a frequenti attacchi ed insulti, spesso sul piano personale e anche contro la sua famiglia.

Solo qualche giorno fa era nata una polemica attorno ad un post pubblicato su twitter dalla Sezione A.N.P.I. "Caduti di piazza Rovetta" di Brescia che riprendeva un passaggio di "E allora le foibe?", riguardante il fatto che la foiba di Basovizza fosse in realtà il pozzo di una miniera (dato oggettivo, che non cambia il discorso generale) e sulle scarse prove documentali rinvenute a riguardo del suo utilizzo come luogo di esecuzioni.
Purtroppo il clima politico costruito attorno al "giorno del ricordo" ha fatto sì che queste affermazioni venissero strumentalizzate contro la sezione locale, a cui va la nostra vicinanza, e, indirettamente, anche contro lo stesso Eric Gobetti, fraintendendo un discorso più ampio e storicamente accertato.

Eric Gobetti, infatti, è storico serio e preparato, uno dei massimi esperti italiani di storia della Jugoslavia nel Novecento, autore di numerose ricerche, ha anche dato vita a un film dal titolo "Partizani" che racconta le la storia della Divisione partigiana italiana Garibaldi in Jugoslavia, un lavoro eccellente che contiene le preziose interviste agli ultimi Partigiani di quella formazione inquadrata nell'Esercito Popolare di Liberazione Jugoslavo, una storia per lo più sconosciuta in Italia.

Già relatore a innumerevoli incontri dell'A.N.P.I. in tutta Italia, Eric Gobetti è stato anche ospite al convegno organizzato dall'A.N.P.I. Nazionale il 19 gennaio 2021 "1941: l'aggressione. L'Italia fascista in Jugoslavia" tenuto on-line.

Nel febbraio 2020 la compianta Presidente del Comitato Nazionale A.N.P.I. Carla Nespolo lo ha definito "uno dei migliori storici sul tema delle foibe", inviandogli solidarietà a nome di tutta l'Associazione quale risposta agli attacchi e agli insulti che Eric Gobetti subisce ormai da diversi anni; una solidarietà rinnovata quest'anno anche dal Presidente Nazionale A.N.P.I. Gianfranco Pagliarulo.

A questo proposito, rileviamo positivamente nella nostra associazione le continue richieste di approfondimenti e necessità di formazione su questa tematica; bene ha fatto l'A.N.P.I. Nazionale ad organizzare vari convegni di elevato profilo storico e documentale, di cui invitiamo a visionare gli atti pubblicati e a visionarne le registrazioni:
- "Il confine italo-sloveno. Analisi e riflessioni" (2017) a seguito del seminario nazionale "La drammatica vicenda dei confini orientali" (2016)
- "Il fascismo di frontiera e il dramma delle foibe" (2020)
- "1941: l'aggressione. L'Italia fascista in Jugoslavia" (2021)

Ogni singola Sezione A.N.P.I. dovrebbe impegnarsi a custodire, studiare e diffondere questa documentazione.

Anche a Torino abbiamo organizzato, insieme a molte altre Sezioni A.N.P.I. dell'area torinese, un ciclo di incontri formativi on-line con storici professionisti, tra cui lo stesso Eric Gobetti, ed altri giovani storici come Davide Conti, dal titolo "Fascismo, guerra e foibe tra storia e propaganda".

Mercoledì 17 febbraio dalle 20:30 si terrà l'ultimo incontro sul tema "L'Antifascismo e la Resistenza alla prova del giorno del ricordo" con gli storici Carlo Greppi e Francesco Filippi, autori rispettivamente dei libri intitolati "L'antifascismo non serve più a niente" e "Ha fatto anche cose buone" e di numerose altre pubblicazioni.

Oggi più che mai appaiono lucide e centrate le parole del Presidente Nazionale dell'A.N.P.I. Gianfranco Pagliarulo che ha affermato: "Occorre infine restituire alla ricerca storica la sua funzione oggi indebitamente occupata dalla politica che, in questa misura, distorce la verità storica e la presenta a vantaggio di questa o quella parte".

Firmato:
19 Sezioni A.N.P.I. dell'area torinese
organizzatrici della presentazione del libro di Eric Gobetti del 3 febbraio 2021 nel più ampio ciclo di formazione on-line "Guerra, fascismo e foibe tra storia e propaganda"

Video formazione ANPI on-line "E allora le foibe?" del 3/02/2021:
https://www.youtube.com/watch?v=YVMNHScl39E&t=1386s

Eric Gobetti Carlo Greppi ANPI "68 Martiri" Grugliasco Anpi Val Pellice ANPI Condove-Caprie ANPI Villastellone Sez Alasia ANPI Nichelino - Sez. Concetto Campione A.N.P.I. sez. Foresto-Bussoleno-Chianocco ANPI Avigliana A.N.P.I. sez. Sant'Antonino - Vaie Anpi V Circoscrizione Torino Anpi Sezione Boris Bradac ANPI Montanaro ANPI Trofarello ANPI Beinasco e Borgaretto ANPI Leynì Anpi Nizza Lingotto Anpi Venaria Associazione Nazionale Partigiani d'Italia - ANPI Patria Indipendente
Gruppo Melitea

Pubblicato in Melitea (exIMA)
Torna in alto

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici