Menu
A+ A A-

Non aveva scelta

Poldino 12 1di Antonella Necci – Poldino 12. Non aveva scelta.
Poldino non se ne sarebbe mai andato via. Non avrebbe mai abbandonato il suo dovere primario di Sceriffo di Anagnon-sur-la-mer. Bisognava spingerlo ad abbandonare. Metterlo alle strette.
Rojo Minsckji ripensava alle ultime frenetiche settimane. Un tam tam di colpi di scena, trovate pubblicitarie, interviste e smentite, interventi estemporanei in TV locali. Fuori onda mandati in onda in tempo reale. Sviste giornalistiche, trame piene di gossip che avevano infiammato il paesino che, sonnacchioso, sembrava non attendere altro per risvegliarsi. Tutto per creare il dubbio sulla onestà e sulle capacità di leader del buon Poldino.
Quei melliflui discorsi che partivano dal concetto basilare ”siamo qui non per crocifiggere quella Gran persona onesta di Poldino, ma per puntualizzare cose che fanno male alla popolazione intera”. Il buon Bruto non avrebbe saputo fare di meglio al funerale di Giulio Cesare. Il problema era l’inconsistenza delle recriminazioni. Di Minsckji, perché di Bruto qualche fatto concreto in più ce n’era all'epoca.
Tutto quell’escogitare scaturito dalla testa di Minsckji e condito dalla quiescenza dei giornalisti locali profumatamente pagati da Trippotto. Il quale, appena sentita aria di riscossa, aveva deciso di essere della partita. Aveva radunato la maggioranza nella sua modesta villetta di 100 ettari poco fuori Anagnon, e attorno alla piscina dove sguazzavano le Veline affittate per l'occasione, giocava a fare l’anfitrione. Generoso e sottomesso, perché ancora non era ora di mostrare le unghiette aguzze dello sciacallo.
“Continuiamo così. La strada si spianerà da sola. Non diffidate di me e della onesta volontà di sopprimere quel gran ruffiano.”

La grande rabbia

Sorseggiava il mojito con più rabbia quando la mente gli si soffermava sull'uomo che lo aveva spodestato.
“Frank, come facciamo a fidarci di te? La tua fede politica non ci …..”
“Fede politica? Non farmi ridere, Peppino. Di quale politica vai blaterando? Ma non capisci che se non lo annientiamo, lui renderà la politica un covo di onesti ePoldino 12 2 scrupolosi osservanti delle leggi? È questo che vuoi? Distruggere le basi su cui la politica è fondata? Distruggere il viscido acconsentire per poi pugnalare alle spalle? Distruggere tutti i giochi di intrighi e di futilità, di chiacchiere e disonestà?”
Guardò Peppino Lucariello con un'aria di tale rimprovero, che quello si fece piccolo piccolo e decise, voltando le spalle, di andare a fare due tuffi in piscina, proprio vicino a quella moretta procace che Trippotto chiamava Jenny. E sparí, rivolgendo le sue attenzioni sulle qualità che la ragazza gli mostrava in dimensioni più che abbondanti.
”La politica che realizza ciò che dice. Roba da pazzi. Ma quando mai si è visto un comportamento simile? Quando mai abbiamo realizzato qualcosa, noi tutti, quando eravamo al potere? Mi ribolle il sangue se ci penso.”
“Stai calmo Frank, che la pressione ti si alza troppo.“ Il mellifluo medico Rojo Minsckji si preoccupava più delle capacità di stratega politico che della pressione del “suo” Frank. Del resto anche lui aveva già posato l'occhio sulla signorina Moana, che somigliava vagamente alla moglie, senza avere quei tratti di volgarità.
La signorina Moana era una graziosa biondina dal viso da bambola. Era in lizza per la finale di Miss Universo. Le carte al posto giusto c'erano tutte. Qualche raccomandazione da parte di Frank, pure. Secondo lui, Moana ce la poteva fare.
Rojo decise, per stemperare l'atmosfera diventata pesante, di andare a scambiare qualche parolina con la ragazza.
Frank Trippotto fu lasciato solo con il resto dell compagnia, che lo guardava con sospetto, adorazione,senso di emulazione e desiderio di andare a dialogare con le altre ragazze in vetrina, più che sentire gli ordini del Frank inviperito.
Come fu e come non fu, ad un certo punto successe una gran confusione. Le ragazze entrarono tutte all'unisono nell'acqua e da li chiamarono il resto dell compagnia ad unirsi. La maggioranza progettò che non era educato far attendere le signore, soprattutto se in bikini ridottissimo e tanga inguinale annesso.
Povero Trippotto. La politica non aveva più la serietà di una volta. Per un secondo provó compassione per Poldino, costretto a manovrare questo materiale, reso disumano dalle esigenze primarie dell’accoppiamento. Per niente concentrato sul discorso, più di quanto lo fosse sulla fisicità delle ragazze affittate. Fu un solo secondo di compassione, però. Poldino 12 3
La vendetta bussava violentemente alla porta del suo cervello. Se questo è l’agglomerato umano da usare, lo useremo. Come e meglio di quel pupazzo incravattato. Il veleno che aveva in corpo era troppo, aveva stagnato a lungo. Si era invecchiato come il buon vino nelle botti piccole. Era pronto ad essere sparso come una pastoia sul terreno dove il povero Poldino camminava. E anche dove aveva cercato rifugio dopo gli ultimi negativi eventi della sua politica. Eventi dove lui, Frank Trippotto aveva dato un mano ad andare storti. La rivalsa gli stava costando, in termini economici, ma tutto ciò che avrebbe ottenuto non aveva prezzo.
Per tutto il resto c'era American Express Gold.

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

Sostieni UNOeTRE.it
Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici