Menu
A+ A A-

Verità per Giulio Regeni

perGiulioRegeni 350di Nadeia De Gasperis - Il 25 gennaio 2016 il nome di Giulio Regeni, un ricercatore italiano, entrava nella lista delle molte donne e uomini che in Egitto sono vittime di “sparizione forzata”.
Ma qualche giorno dopo, il 3 febbraio, quel nome si aggiungeva alla lunga lista delle persone torturate a morte.
A due anni dalla scomparsa di Giulio, nonostante l’ attivismo di molti, degli stessi genitori, che nella più autentica riservatezza, riponendo da subito la totale fiducia nelle forze dell’ordine che al Cairo stavano conducendo le indagini, e la gratitudine per l’impegno volontario di tanti attivisti, continuano a condurre la loro battaglia, perché la morte di Giulio non cada nell’oblio. Una battaglia per tutti noi, nel segno della di determinazione e sobrietà per nulla offuscate dal dolore profondo della perdita di un figlio.
A due anni da quel 25 febbraio, ancora le autorità egiziane, tacciono nomi di chi ha ordinato, dei sequestratori, di chi ha coperto e ancora copre la tortura e la morte di Giulio Regeni.
Ecco che dunque, giovedì 25 gennaio, alle 19:41, l’ora in cui è stato visto per l’ultima volta il ricercatore italiano, si accenderanno migliaia di candele nelle manifestazioni organizzate in molte città d’Italia.
Con le seguenti parole, Amnesty Intenational Italia, dedica una intera giornata di impegno e lavoro a Giulio Regeni.
«In questo secondo anniversario di lutto e di domande che la famiglia Regeni fa da 24 mesi senza ottenere risposte, è fondamentale non consegnare Giulio alla memgiulio regeni 460 minoria, rinunciando a chiedere la verità» – dice Antonio Marchesi, presidente di Amnesty International Italia.
«Noi proseguiamo a coltivare una speranza: che quell’insistere giorno dopo giorno a chiedere la verità, quelle iniziative che quotidianamente si svolgono in Italia e non solo producano il risultato che attendiamo: l’accertamento delle responsabilità per la sparizione, la tortura e l’uccisione di Giulio.
Quella verità la deve fornire il governo egiziano e deve chiederla con forza quello italiano».
Quella del 25 non sarà una giornata della memoria, non abbiamo ancora una verità da ricordare. Anche unoetre.it chiede VERITA’ PER GIULIO REGENI.

Aderendo all’haschtag #2annisenzagiulio, potrete mandare foto e testimonianze della partecipazione cittadina alle manifestazioni che si svolgeranno in tutta Italia.

L’elenco delle città e delle adesioni è disponibile qui sul sito di amnesty

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

Sostieni UNOeTRE.it

Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici