Menu
A+ A A-

"..inaccettabile, per raccattare 4 voti, promuovere una campagna xenofoba e razzista"

a macerata 350 mindi Nadeia De Gasperis - In attesa dell’inizio della serata di presentazione dei candidati di Liberi e Uguali a Frosinone, rivolgo qualche domanda a Loredana De Petris, candidata al Senato della Repubblica che si concede volentieri a una breve intervista per unoetre.it. Le chiedo cosa pensi del fatto che Renzi, in occasione di una intervista a Carta Bianca, alla domanda “pensa ci sia un mandante morale per l’attentato di Macerata?” abbia risposto di no, che non c’è, sebbene le politiche di Salvini giochino un ruolo determinante nell’instaurare un clima di paura che non fa bene al Paese.

La senatrice, si sistema sulla sedia, mostrando di essere molto ferma su questo punto, che sottolinea quanto sia inaccettabile, per raccattare “quattro voti”, promuovere una campagna xenofoba e razzista, difendere certe politiche di odio. Ci sono mandanti e precise responsabilità per quanto accaduto a Macerata, avrebbe potuto essere una strage, coinvolgere, oltre le vittime che ci sono state, bambini ed altri civili.

Le chiedo se pensa sia giusto partecipare alla manifestazione di Macerata del 10 febbraio, e cosa pensa della esortazione di Minniti a desistere, per ripristinare un clima di tranquillità e pace. A questa domanda trasale dicendomi che mai avrebbe pensato che un Paese che si dica democratico, arrivasse a tanto, mettere sullo stesso piano manifestazioni pacifiche che scendono nelle strade per difendere l’articolo 3 della nostra Costituzione, donne uomini che ogni giorno difendono i valori antirazzisti e antifascisti, con chi difende e con le sue politiche, fomenta, episodi di razzismo e sfrontate manifestazioni di apologia di fascismo.
Bisogna rispondere con forza senza ambiguità, senza paura, perché questa deriva, che ormai è degenerata e coinvolge non solo il nostro Paese, ma l’Europa intera è davvero preoccupante. Non vedo, mi dice, tanta differenza con la “notte dei cristalli”, il pogrom nazista non è iniziato in maniera tanto diversa.
Sono preoccupata, continua, per quello che accade anche sui social network, vedi la Boldrini, presa di mira, ma l’intera campagna di odio che imperversa in rete, mi spaventa. Insomma, ci sono eccome i mandanti morali, che generano tutto questo.

Parliamo un po’ di ambiente, del fatto che si parli di tutela del paesaggio ma poco della biodiversità e sua salvaguardia, di temi che forse sono un po’ poco appetibili, scomodi?
Da convinta ambientalista ed ecologista, è fermamente convinta che sia importante parlarne, perché qualsiasi cosa mini la conservazione della biodiversità mina la resilienza dei delicati ecosistemi, e di conseguenza la salubrità dell’ambiente, la salute dei cittadini. È determinata nel combattere gli abusi edilizi. Il condono edilizio solletica le tendenze peggiori del Paese, incita all’illegalità, con disastrose conseguenze sul territorio e sulla salute e sicurezza dei cittadini. Basta vedere lo stato di emergenza e calamità in cui il Paese sempre più spesso si trova.
Ricorda come, proprio quando è iniziato l’inferno della valle del Sacco, lei fosse assessore, ribadisce l’importanza di ripartire da questo territorio martoriato. È necessario rivedere il ciclo dei rifiuti, continua, capire che la rivalutazione dell’ambiente e del territorio siano una risorsa, crei opportunità di lavoro.

A proposito di salute, chiedo alla senatrice di parlarmi di quei punti di condivisione, sui quali è fondata l’intesa tra zingaretti e LeU alle regionali nel Lazio. Ribadisce come sanità, ambiente, mobilità, rifiuti, lavoro, siano i cardini di questa alleanza, sui quali non si transige.
La sanità sarà al primo piano, la scelta di escludere la Lorenzin non è simbolica, le sue politiche tese a una privatizzazione della sanità sono totalmente incompatibili con le politiche di libere e uguali. Bisogna ripartire dalle assunzioni dei precari, dall’abbattimento delle liste di attesa, I ticket e i super ticket sono La salute non è garantita per tutti, in violazione della Costituzione. Il Piano per la sanità proposto da Liberi e Uguali vuole mettere fine a questa situazione indegna di un paese civile, e i mezzi per farlo ci sono.

I costi insostenibili costringono molte persone a ricorrere al pronto soccorso, provocando così una congestione che sta paralizzando l'intero sistema. Bisogna investire sulla formazione dei medici di base, sulla diagnostica. Bisogna anche assicurare condizioni di sicurezza sanitaria negli ospedali. Accade troppo spesso che i degenti si ammalano invece di guarire, senza interventi mirati e immediati il sistema collasserà.
Concludiamo così il nostro interessante scambio di idee, ora è la volta dei candidati.

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

Sostieni UNOeTRE.it
Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici