Menu
A+ A A-

Commissariato PD di Ceccano. Ancora una volta!


partito democratico bandiera350 250di Valentino Bettinelli - Ancora caos nel Partito Democratico a Ceccano. A solo un anno dal congresso che aveva rotto l’empasse del circolo cittadino, dopo un lungo commissariamento, torna il gelo tra le fila dei Dem fabraterni. (Quindi in meno di 4 anni ben 3 commissariamenti: prima Buschini, poi Antonetti e oggi Luca Giorgi - ndr)
Il percorso congressuale aveva portato all’elezione della segretaria Emanuela Piroli, la quale oggi si ritrova di fronte al fuoco incrociato di alcuni membri del direttivo, favoriti dalle fumose dinamiche della federazione provinciale.
Una situazione nata da un documento presentato dai contestatori della segretaria, guidati dal consigliere comunale Giulio Conti e dal presidente del circolo Davide Di Stefano. Alla Piroli veniva imputato un atteggiamento “poco dialogante”, e contestata una “linea politica non condivisa e discussa con tutti”. Curioso anche il fatto che si contesti un’opposizione poco incisiva in consiglio comunale, e lo stesso capogruppo Conti risulti tra i firmatari e promotori della mozione.
A questo carteggio di natura politica, ha fatto seguito una lettera in cui 22 firmatari presentavano la loro sfiducia nei confronti della segretaria.

A seguito di tali manifestazioni, mai presentate direttamente alla segretaria e mai portate ai voti in assemblea, la stessa Piroli ha ritenuto opportuno convocare un direttivo in cui discutere gli adempimenti da compiere per il congresso regionale. Seduta che, per l’ennesima volta ha fatto registrare l’assenza della componente dei contestatori.
Dato rilevante, proprio quello relativo alla votazione per la convenzione regionale. Solo in ventuno, sugli oltre 250 iscritti, hanno esercitato il proprio diritto al voto. Tra questi, ben sei appartenenti alla segreteria e direttamente legati alla componente di Emanuela Piroli. Un risultato numerico che basterebbe per smontare la presunta maggioranza degli “anti Piroli”.

La federazione, però, non ha avuto la forza di affrontare numeri alla mano la situazione, preferendo la linea del commissariamento sulla carta, senza consultare i tanti iscritti al circolo di Ceccano. Una linea che continua a distruggere il rinnovamento di un partito che rischia di sciogliersi come neve al sole. La situazione di Ceccano, in linea con altri casi degli ultimi periodi, rappresenta la cartina tornasole del Partito Democratico, un organismo politico che non riesce a fuggire le dinamiche di chi cerca ancora di imporre la propria legge di dominanza storica, non essendo in grado di affrontare con lucidità i dati che rischiano di condannarlo a morte certa.
Il 4 marzo deve essere il punto di partenza per la ricostruzione di un partito di massa, a maggior ragione in un comune, come Ceccano, che già nelle ultime due tornate amministrative aveva duramente punito il Partito Democratico, arrivando ad eleggere, nel 2015, una giunta di estrazione di destra guidata dall’attuale sindaco Roberto Caligiore.

Proprio quest’ultimo appare come il più grande beneficiario di questo caos generato all’interno del PD. Una confusione che permette all’attuale amministrazione, nonostante i problemi all’interno della stessa, di organizzarsi senza troppi patemi d’animo per le prossime amministrative previste per la primavera del 2020.

 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

Sostieni UNOeTRE.it
Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici