fbpx
Menu
A+ A A-

Arcangelo Spaziani, come lo ricordiamo

a.spaziani 350 mindi Ermisio Mazzocchi - Conobbi Arcangelo Spaziani per la prima volta nel 1963 quando venne a tenere una assemblea di iscritti della sezione del PCI di Cassino.
Rimasi colpito dal suo modo di esporre le questioni politiche in modo semplice, chiaro, argomentato.
Quell'incontro rimane ancora vivo nelle mia memoria, così come quelli che verranno in seguito, che saranno sempre più frequenti, quando divenni funzionario politico della Federazione del PCI di Frosinone, permettendomi di conoscere la sua personalità politica e la sua profonda umanità.

Oggi ricorrono venti anni (21 novembre 1998) dalla scomparsa di Arcangelo Spaziani, noi come redazione di UNOeTRE.it, e di quanti, ci leggono e che hanno avuto modo di conoscerlo, intendiamo testimoniare un riconoscimento a un dirigente politico che ebbe un ruolo assai importante nella costruzione del PCI nella provincia di Frosinone. C’è un sentimento di affetto e di stima che accomuna molti di quella stagione politica e altri che sono venuti in seguito, che non hanno dimenticato la sua esemplare storia di militante politico. In questo scritto sono interprete e portatore di esperienze e di conoscenze simili a quella di molti altri, che oggi rivolgono un pensiero ad Arcangelo.

Il suo impegno fu costante e determinato a costruire una grande forza politica, il PCI e la sua lungimiranza politica lo portò, in seguito, ad aderire al PDS.
Uomo di profonda umanità, di grande valore morale e politico, rivelava nei suoi comportamenti politici una profonda conoscenza delle condizioni sociali e dei cambiamenti nel mondo economico e in quello del lavoro.
Svolse una attività intensa per affermare il PCI tra i lavoratori e nella società, misurandosi con nuove strategie politiche e con un modello più avanzato di società.
La sua vita è fortemente segnata da un percorso politico volto alla difesa dei diritti dei lavoratori, all'avanzamento della democrazia, della cultura, dei diritti sociali e civili.

E' stato protagonista in prima persona nel suo ruolo di consigliere e assessore regionale, ma non da meno lo fu come consigliere comunale a Ferentino e all'Amministrazione provinciale, per garantire un equilibrato sviluppo industriale, per le infrastrutture del Sud del Lazio, per la costituzione dell'Università a Cassino.
La sua formazione politica lo portava ad avere una visione di insieme dei problemi e a trovare soluzioni che soddisfacessero le priorità dei cittadini, come lavoro e servizi. In questa direzione si prodigò, come assessore regionale nelle giunte di sinistra, ma non solo, per significative riforme come l'istituzione della sanità pubblica, la realizzazione del sistema del trasporto pubblico su gomma a beneficio dei pendolari, il metodo della programmazione e della partecipazione popolare.

Curava con grande attenzione la formazione dei dirigenti politici, in particolare dei giovani, ritenendo indispensabile avere gruppi dirigenti all'altezza delle situazioni critiche della società e di un partito, il PCI, che viva una periodo politico intenso di avvenimenti che cambiavano profondamente la società.
Arcangelo è stato un protagonista della vita politica provinciale nella seconda metà del '900, sostenendo con fermezza i valori di giustizia e di democrazia.
Il suo interesse per il futuro del PCI era rivolto a garantire una continuità nel governo del partito prima con il PCI e poi con il PDS, sostenendo il ricambio generazionale nella responsabilità di guida del partito. Così avvenne nel Partito comunista quando subentrò a lui e da lui sostenuto, Ignazio Mazzoli, che nel 1970, a solo 27 anni, divenne segretario di Federazione.

Non venne mai meno il suo impegno e sostegno dei gruppi dirigenti in modo che assicurassero sempre grande attenzione alla formazione dei dirigenti, in particolare giovani. L'attenzione che gli uomini e le donne che guidarono il PCI riservavano alla crescita dei gruppi dirigenti, oggi è scomparsa. E' uno dei grandi buchi neri delle attuali forze politiche che si sono misurate con il governo del nostro Paese.
Arcangelo sapeva vivere e interpretare una grande lezione del Pci, partecipare in modo riservato e attento ai successivi cambiamenti del governo del partito, rispettandone l'autonomia, ma sapendo trasmettere la lezione che lui per primo aveva imparato da chi l'aveva preceduto: "il rinnovamento nella continuità".

Arcangelo aveva contribuito a seminare un percorso fecondo per il partito, credendo profondamente nella sua funzione nella società e nella ricerca di valorizzare le sue migliori risorse.
Rimane un esempio di coerenza, serietà, onestà intellettuale e politica, cui oggi ci si dovrebbe richiamare per qualificare l'impegno politico e civile su la sua stessa misura, di quanti, in questo periodo non felice né fecondo della storia del partito, il PD, che avrebbe dovuto ereditare quel patrimonio di Arcangelo,vogliono perseguire quell'opera che egli ha avviato nella sua esemplare lunga vita politica.

 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici