fbpx
Menu
A+ A A-

A Ceccano dibattito su diritti ed Europa

bruxelles parlamento europeodi Valentino Bettinelli - L’auditorium della Biblioteca Comunale di Ceccano è stato un perfetto teatro per l’incontro organizzato, nel pomeriggio di ieri 16 novembre 2018, dalle associazioni “Pequod” e “Famiglia Futura”, con la collaborazione della sezione di Ceccano dell’A.N.P.I.

Ospite della manifestazione, incentrata sui diritti e l’uguaglianza nel contesto dell’Unione Europea, l’Avvocato Anna Falcone, che ha avuto modo di sedere al tavolo con le colleghe Manuela Maliziola e Lucia Pizzuti. A moderare gli interventi delle tre, una professionale Chiara Alessandrini, anch’essa aspirante avvocato.

La discussione ha avuto inizio con i pensieri di Lucia Pizzuti, la quale ha posto come paletti di partenza i temi di sicurezza e libertà. Secondo la Pizzuti “è in atto un tentativo di separare i concetti di libertà e sicurezza, squartando in due l’individuo e la sua coscienza”. Un progetto, a detta della relatrice, “che rischia di attentare pericolosamente i bisogni e le dignità degli esseri umani”.

Un discorso sentito e denso di significati, a cui hanno fatto eco le parole di Manuela Maliziola. L’ex sindaco di Ceccano ha aggiunto uno sguardo d’insieme di respiro europeo. La Maliziola affonda le basi del proprio pensiero nell’articolo 3 della Costituzione, visto come “futuristica proiezione del nostro Paese e della nostra democrazia, votata sin dai primordi ad una visione europeista di uguaglianza”. Continua asserendo che “è necessario vedere l’Europa non più come nemico da combattere, ma come grande opportunità di crescita e sviluppo sociale ed economico”.
Terminato l’intervento di Manuela Maliziola, la sempre pronta Chiara Alessandrini ha ceduto il microfono ad Anna Falcone. AnnaFalcone Maliziola Pizzuti Alessandrini min

Il primo valore espresso nel suo discorso è stato quello dell’uguaglianza. Una “giustizia fatta di diritti sociali e civili, vista come elemento circolare, attivo e fondante di realizzazione a tutti i livelli della democrazia promessa”. La Dottoressa Falcone individua una “costante erosione dei principi costituzionali voluti fortemente dai nostri Padri Costituenti e frutto di grande battaglie di libertà. Questo tentativo di distruzione”- continua la Falcone-“rischia di distruggere la struttura costituzionale, fondata sul rapporto trilaterale tra Diritti, Doveri e Partecipazione”. Nella sue lucida e puntuale dissertazione non è mancato di certo lo spazio per il lavoro, altro “diritto calpestato e venduto, troppo spesso, anche per responsabilità della sinistra stessa. Uno sfruttamento che non permette la realizzazione completa del progetto democratico pensato dai Costituenti”.

Dopo i discorsi delle principali relatrici dell’evento, anche il Presidente Provinciale dell’A.N.P.I. Giovanni Morsillo ha avuto modo di salutare i presenti e sottoscrivere le parole dette fino a quel momento, puntando il suo obiettivo sul concetto di democrazia funzionale. Secondo Morsillo, infatti, “la nostra società ha una forte necessità di democrazia. Una lotta difficile, ma da affrontare, chiarendo, però, che non vi sarà prospettiva democratica dove i cittadini rinunciano, come in parte fanno, alla loro sovranità, limitandosi a formulette di matrice nazionalistica come -prima gli Italiani-, -padroni a casa nostra- e simili”.

Una discussione estremamente sentita dal pubblico presente che non ha avuto remore nell’esporre anche le proprie domande e considerazioni. Una platea positivamente sorpresa nel vedere un tavolo della presidenza occupato interamente da donne. Un plauso che va dunque esteso agli organizzatori, che hanno fortemente voluto questo “assetto” di discussione.

Un incontro che ha stimolato le coscienze nel merito della narrazione riguardante i diritti, la libertà e la sicurezza. Tre aspetti cardini del progresso sociale. Tre fondamenti democratici che hanno bisogno di legarsi in uno stretto rapporto di reciprocità. Unico paradigma, dunque, utile alla crescita della democrazia e quindi della società stessa.

 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici