fbpx
Menu
A+ A A-

Sinistra PD: è ancora importante saper distinguere tra sconfitta e disonore

Bersani 350 260di Fausto Pellecchia - Alla sinistra PD, dopo il voto sulla riforma costituzionale. Cari "amici della ditta" Bersani, Cuperlo, Fassina ecc, è ancora importante saper distinguere tra sconfitta e disonore. La sinistra, almeno a partire dalla "discesa in campo" di B. , ha subito una serie impietosa di sconfitte; il che non implica che si sia trattato per ciò stesso anche di acquiescenza al disonore.

Se invece, la resa a Renzi sulla controriforma costituzionale ha certificato che proprio di disonore si debba parlare, è proprio perché essa è giunta come momento conclusivo di un processo di involuzione cominciato già da molti anni. Vi è stato disonore, perché la sconfitta che oggi registriamo non ha concluso una battaglia su posizioni opposte, ma ha deciso soltanto a chi toccasse attuare un'identica ideologia della "democratura", del mercato e dell'impresa. L'evoluzione, che oggi si svela come puro trasformismo, ha avuto inizio negli anni '80. Perché è da allora che la corruzione completa delle intelligenze ha assunto la forma ipocrita e benpensante che si fece chiamare progressismo.

Si è trattato di un processo che, come è stato ben visto, si è realizzato in ossequio ad un unico principio: "transigere". L'emancipazione delle classi subalterne doveva transigere con gli interessi del capitale e coi poteri della finanza internazionale, così come la Chiesa ha dovuto venire a patti col mondo moderno. La parola d'ordine che ha guidato questo processo è la formula dell'imperativo che impone di cedere su tutto come condizione per accedere alle stanze del potere: riconciliare ogni cosa col suo opposto, la classe operaia col capitale, la libertà di parola con la comunicazione e lo spettacolo, l'ambiente con lo sviluppo industriale, la scienza con l'opinione, la democrazia con il calcolo elettorale, la cattiva coscienza e l'abiura del passato con la memoria storica e la fedeltà ai principi.

La creazione di una radicale indiscernibilità politica tra destra e sinistra è il risultato che è stato tenacemente perseguito in questi decenni. Una sedicente sinistra ha attivamente collaborato a che fossero predisposti tutti gli strumenti e gli accordi di cui la destra può agevolmente appropriarsi per ottenere senza troppa fatica i suoi scopi di sempre. Così, dietro le apparenze lievi della società spettacolare, attraverso i dibattiti addomesticati dei media e dei talk show televisivi, si prosegue imperterriti sul solco che fu aperto quando la classe operaia fu disarmata spiritualmente e fisicamente dalla socialdemocrazia tedesca prima di essere consegnata al nazismo.

A meno di una difficile riscossa della sinistra sociale, è questo il destino che ci attende. Ma voi, cari amici della ditta, non potrete certo accampare alcun alibi per sottrarvi al peso della responsabilità per aver attivamente lavorato a questo esito infausto.

La riproduzione di quest'articolo è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore

Creative Commons License
unoetre.it by giornale on line is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

unoetre.it è un giornale on line con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per fare una donazione tramite il sito, cliccare qui sotto. Il tuo contributo ci perverrà sicuro attraverso PayPal. Grazie

Io sostengo 1e3.it

Pubblicato in Centrosinistra
Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici