fbpx
Menu
A+ A A-

Ho ereditato la democrazia

25 aprile 350 260di Sara Battisti - Ho ereditato la democrazia. Oggi compie 70 anni. Un patrimonio che dobbiamo arricchire con impegno e che si sostanzia nella Costituzione della Repubblica Italiana, nata dalla Resistenza e dalla Liberazione dal fascismo.
Appartengo a una generazione che attraversa un momento difficile e dalle molteplici incognite per il futuro del paese. Esiste il reale rischio che si possano affievolire i valori della coesione sociale che trae le sue radici nella Costituzione che codificò i principi che alimentarono la Resistenza. Libertà, democrazia, unità, diritti.
La memoria del 25 aprile 1945 ha un valore se mantiene la forza di far vivere giorno per giorno nel popolo italiano la fiducia in quello che la Resistenza ha tracciato, combattendo la dittatura per instaurare la democrazia. Non una celebrazione ma una verifica costante del rispetto delle scelte compiute in nome della Resistenza. L'elemento cardine su cui si organizzò la Resistenza fu il Comitato di liberazione nazionale composto da tutte le forze politiche che si richiamarono alle organizzazioni eliminate dalla dittatura nel 1926. Vi aderirono cattolici, socialisti, comunisti, liberali, repubblicani, monarchici, riformisti e liberal-socialisti concordando di opporsi con le armi all'esercito dei nazisti e alle squadre fasciste. Fu l'inizio della legittimazione della nuova classe politica italiana.
Sono convinta che in quel periodo fu decisivo il ruolo dei partiti. L'unità dell'antifascismo è stata possibile perché vi era la consapevolezza di portare il paese alla democrazia, di istaurare le libertà e i diritti democratici. Obiettivi possibili perché i partiti antifascisti anteposero alle loro rivendicazioni gli interessi del popolo italiano. Il ruolo dei partiti si dimostrò fondamentale in quanto custodi del patto fondativo del nuovo Stato democratico. Dall'altra parte il vincolo di appartenenza dei cittadini ai partiti garantì la lealtà del popolo italiano alla Repubblica democratica. In questa cornice si è sviluppato il processo di crescita del paese sin quando quel sistema si è rivelato inadeguato e indifferente al cambiamento della società, segnando un solco profondo tra società e politica che esplose nel 1992-1994 e a oggi ancora non pienamente colmato. Credo che riconoscere quel 25 aprile comporta un riposizionamento del ruolo dei partiti, riconquistando un rapporto con i cittadini.
Penso come dirigente del PD che in ragione di quella eredità che ho ricevuto, occorra modificare il modo di appartenere a un partito e allo schieramento di alleanze. Certamente i tempi sono cambiati e cambieranno, ma la sostanza della democrazia rimane immutata. Guardare ai 70 anni del 25 aprile deve sollecitarci a ricercare una politica della dialettica e della tolleranza.
Un partito come il PD è a rischio della sua funzione e della sua "sostanza" politica se non ritrova le ragioni di una storia che ha accomunato le diverse culture del nostro paese e che ha i medesimi tratti formativi di quelli che diedero vita ai partiti antifascisti. Ho ereditato la democrazia per viverla nella pluralità e nelle sue rappresentanze, partiti e istituzioni. Il 25 aprile non si è concluso nel 1945.
I suoi ideali continuano il viaggio verso il futuro della democrazia ed io intendo partecipare pienamente questo viaggio.

La riproduzione di quest'articolo è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore

Creative Commons License
unoetre.it by giornale on line is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

unoetre.it è un giornale on line con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per fare una donazione tramite il sito, cliccare qui sotto. Il tuo contributo ci perverrà sicuro attraverso PayPal. Grazie

Io sostengo 1e3.it

Pubblicato in Centrosinistra
Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici