fbpx
Menu
A+ A A-

Ceccano: il 1° Consiglio comunale dopo il voto

  Si parte con una opposizione vivace

Mattinata di mercoledì 14 ottobre: si è insediato il nuovo consiglio comunale di Ceccano

di Valentino Bettinelli
CeccanoIbanchidellopposizione 350 minDopo le elezioni del 20 e 21 settembre e la proclamazione di Roberto Caligiore del 24 settembre, nella mattinata di mercoledì 14 ottobre si è ufficialmente insediato il nuovo consiglio comunale della Città di Ceccano.

La seduta, iniziata alle ore 10 e rigorosamente a porte chiuse (accesso alla stampa consentito solo per le foto di rito), è stata aperta dal consigliere anziano Diego Bruni, che ha temporaneamente presieduto l’assise, guidando la stessa all’elezione del nuovo Presidente.

Su questo tema, dopo l’iniziale benevolenza e il reciproco scambio di auguri e complimenti, già il primo scontro, con la maggioranza a proporre il nome di Fabio Giovannone. Il consigliere Andrea Querqui, a nome del gruppo consiliare “il Coraggio di Cambiare”, ha rilanciato, proponendo il nome di Alessandro Savoni. Una proposta volta a criticare il metodo usato dalla maggioranza, rea di non aver aperto un dialogo con l’opposizione sulla scelta di una figura centrale e di garanzia come quella del Presidente del Consiglio Comunale.

Il consigliere Fabio Giovannone risultava, comunque, eletto alla prima consultazione, grazie anche al voto dei consiglieri di minoranza Marco Corsi, Antonio Aversa e Mariangela De Santis. Come vicepresidente dell’assise nomina per Giancarlo Santucci. Anche su questa carica la minoranza ha avanzato una sua proposta, nel nome di Andrea Querqui, che ha ricevuto 4 voti durante le dichiarazioni palesi, contro gli 11 dell’eletto Santucci.

Dopo gli adempimenti burocratici, il Sindaco Caligiore ha ufficializzato la nuova giunta, insediata anche in seno al consiglio comunale, annunciando, oltre a quelle già assegnate, una nuova delega consiliare per le politiche giovanili, affidata a Daniele Massa, entrato in assise al posto di Federica Aceto.

Una prima seduta del consiglio comunale che non è stata certamente priva di momenti di dibattito, anche acceso nei toni. Botta e risposta senza esclusione di colpi tra l’assessore Stefano Gizzi e Marco Corsi. Interventi che hanno di nuovo messo in evidenza le crepe create all’interno della scorsa maggioranza, che hanno portato alla sfiducia di un anno fa a danno di Roberto Caligiore.

Ad alimentare le prime schermaglie consiliari, Emanuela Piroli, che ha criticato l’eccessivo utilizzo dello strumento della delega consiliare, in particolare per incarichi di centrale importanza come quello dei lavori pubblici e quello al commercio ed attività produttive, che non hanno un assessorato di riferimento. La stessa Piroli, oltre a fare un excursus sulle responsabilità amministrative della rinnovata maggioranza Caligiore, ha inoltre chiesto la pubblicazione dei casellari giudiziali dei componenti della giunta, anche degli assessori che non erano candidati alle ultime amministrative.

Critiche e proposte che hanno sicuramente lasciato il segno, viste le risposte piccate di molti consiglieri di maggioranza, assessori, e del Sindaco in prima persona. Proprio Caligiore, nel suo intervento di chiusura è apparso un po’ innervosito dal dibattito emerso in consiglio e dalle prime critiche arrivate dall’opposizione. Il sindaco, al suo secondo mandato, ha tenuto a sottolineare e a difendere, dal suo punti di vista, le opere fatte dalla precedente amministrazione, e poco spazio ha lasciato all'esposizione delle linee di indirizzo che saranno seguite nei prossimi cinque anni di governo della città.

Già dalla prima seduta il rinnovato consiglio comunale ceccanese fa parlare di sé, con un dibattito già vivo tra le parti. Certamente si ha la netta sensazione che dai banchi dell’opposizione, a differenza di quanto accaduto nei cinque anni precedenti, ci sarà un’azione concreta e di seria vigilanza sull’operato della nuova maggioranza. Adesso spazio alla formazione delle commissioni consiliari e all’avvio di tutte le attività politico-amministrative della nuova giunta, in vista di una nuova convocazione dell’assise comunale, per cominciare anche a discutere ed approvare i provvedimenti necessari per la città.

 

 

 

Articoli e news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Pubblicato in da Ceccano
Torna in alto

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici