fbpx
Menu
A+ A A-

Ceccano: obiettivo riapertura e riconversione dell'ospedale

Comuni del Frusinate. Ceccano

Resta accesa una speranza per la riconversione ospedaliera dell’ex ospedale Santa Maria della Pietà

di Valentino Bettinelli
ceccano palazzo antonelli 350 253Seduta lunga quella di venerdì 27 novembre per il consiglio comunale della Città di Ceccano.
La riunione è stata aperta dalle comunicazioni del Sindaco Caligiore, che si è concentrato sul tema sanitario, difendendo le scelte prese in merito, in particolar modo quella della chiusura delle scuole, e ribadendo la sua volontà di potenziare la struttura dell’ex Santa Maria della Pietà, non attraverso, però, la riconversione in polo ospedaliero, proposta ritenuta dallo stesso primo cittadino “non realizzabile e che per questo non verrà sostenuta dalla maggioranza”. Al termine delle sue comunicazioni, Caligiore ha chiesto una sospensione dei lavori dell’aula, per discutere un documento unitario del consiglio comunale da estendere alla Asl e alla Regione, chiedendo una modifica al nuovo piano aziendale in tema sanitario; piano, ufficializzato dalla Direttrice Generale D’Alessandro, che non comprende la struttura di Ceccano, abbandonata colpevolmente al suo destino.

Dopo un lungo periodo di stop dei lavori, in aula arriva il documento redatto da tutto il consiglio comunale in materia sanitaria, con la richiesta di riconversione della struttura di Ceccano. Chiaramente, nonostante il voto favorevole ed unanime dell’assise, non è mancato lo spazio per qualche puntualizzazione sul tema, partendo anche da una vittoria che l’opposizione ottiene, avendo costretto il Sindaco a contraddire se stesso, inserendo, appunto, la centralità della riconversione nel documento. Una parte del documento ha, comunque, non convinto l’opposizione. Poco attinente, secondo il parere della minoranza, la parte dove si prende una posizione politica nei confronti della Regione Lazio. Un inciso ritenuto non del tutto necessario nell’ottica di dialogo per la riconversione dell’ex ospedale fabraterno.

La consigliera Emanuela Piroli, da tempo fautrice assieme alla sua coalizione della riapertura di un reparto ospedaliero a Ceccano, ha criticato le modalità con cui è stato presentato questo documento all’assise comunale, ritenendo l’azione della maggioranza “frettolosa e non discussa in commissione sanità, dove avevo chiesto proprio di aggiungere una discussione sul tema sanitario e sociale della nostra comunità. Proposta non accettata dal presidente della commissione stessa”. Una discussione molto intensa tra maggioranza e opposizione che porta, comunque, al passaggio unanime del documento con il quale consiglio comunale tutto dà mandato ufficiale al Sindaco per presentare le istanze desiderate alla Regione Lazio. Un passaggio forse anche superfluo, vista l’autorità in merito del primo cittadino, ma che si spera possa portare a termine positivamente una battaglia che tutti i cittadini ceccanesi ritengono necessaria.

Subito dopo il tema sanitario, l’approvazione di una modifica allo statuto comunale, propedeutica all’istituzione del Consiglio Comunale dei giovani, come previsto dalla legge regionale n. 20 del 2007. Anche su questo punto la votazione è stata unanime da parte dell’assise comunale. Un punto importante per la crescita politica della comunità tutta, a partire dalle più giovani generazioni. Una tematica affrontata anche in campagna elettorale da Emanuela Piroli e i suoi, unici ad avere in programma l’istituzione di tale consiglio; Piroli che ha infatti espresso soddisfazione in merito, ringraziando la maggioranza e Daniele Massa, delegato alle politiche giovanili, “per la collaborazione mostrata almeno su questo argomento”.

Altro momento di lungo respiro per la seduta consiliare sulle linee programmatiche esposte dal sindaco Roberto Caligiore. Una lunga parentesi che ha portato all’approvazione delle stesse con il voto contrario dell’opposizione che ha espresso le sue argomentazioni per motivare la decisione in merito. Su questo punto un momento di ilarità, che ha anche contribuito a stemperare un clima molto teso. In fase di votazione, alla richiesta dei contrari, il consigliere Marco Mizzoni, per errore, ha alzato la mano, provocando un sorriso generale e, come già detto, un momento di distensione tra tutti i presenti.

A seguire, altri punti all’ordine del giorno sono stati il bilancio consolidato e l’assestamento di bilancio. Provvedimenti passati in consiglio con il solo voto della maggioranza.
In chiusura trattato il punto sul sistema integrato di servizi sociali. Una presa d’atto da parte della giunta comunale di Ceccano, trattandosi di un provvedimento relativo a tutti i comuni del distretto B, che ha trovato l’accoglimento unanime dell’aula di Palazzo Antonelli.

Un consiglio comunale che tra sospensione e discussioni si è sviluppato per oltre quattro ore nella giornata di venerdì 27. Una seduta ancora una volta accesa che, però, lascia accesa una speranza per quel che riguarda la tanto agognata riconversione ospedaliera dell’ex ospedale Santa Maria della Pietà. Un provvedimento mai come ora necessario, che darebbe nuovo lustro alla comunità ceccanese, tornando a fornire un servizio necessario a tutti i cittadini di Ceccano e dei comuni limitrofi.

 

 

 

Articoli e news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

 

Pubblicato in da Ceccano
Torna in alto

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici