fbpx
Menu
A+ A A-

Sentire la mancanza di Franco Assante

“Ricorda, Mario, la politica se non la fai tu, la fanno gli altri e te la impongono”.

Franco Assante 350 260Mario Costa - E’ certamente anche l’affetto, a volte, a far velo e ad ingigantire la gravità della perdita. Ma quando non ci sono più certe persone ci si accorge che il vuoto che hanno lasciato è molto più ampio del posto che occupavano. Anche se si è trattato di un posto importante, di primo piano, da rispettabili e rispettati protagonisti.

Sei anni fa, l’11 agosto del 2014, moriva Franco Assante dopo una lunga vita nell’impegno professionale di avvocato e di politico, di alto livello in entrambi i campi, parlamentare del Pci per due legislature, consigliere comunale di questa città per tanti anni. Un impegno, il suo, dal dopoguerra sino a poco tempo prima della morte, un impegno profuso con passione e dedizione piena perché uomo appassionato ai suoi ideali (che sono anche i nostri ideali) e perché uomo ricco di umanità.

Le mie parole sono dettate dall’affetto grande che mi ha legato a Lui. Un affetto non affievolitosi nonostante l’inesorabile trascorrere del tempo, ma anche dalla opportunità di non affidare all’oblio un modello di professionista, di uomo politico, di persona corretta, intelligente che ha sostenuto le proprie idee sapendo rispettare quelle degli altri, pur avversandole. Lo ha fatto in modo chiaro dentro un’epoca che negli ultimi tempi si è andata sempre più connotando per calcoli opportunistici, per trasformismo quando non anche per la disonestà. Quando la politica sembrava ( e per alcuni sembra ancora, purtroppo) dovesse essere per forza lontana da ogni tensione ideale e morale, talora ridotta a soli mercanteggiamenti.

Ammirevole l’ostinazione con la quale spronava alcuni di noi a non allentare l’impegno in politica, pur tra l’insoddisfazione, spesso condivisa, di come andavano le cose, certe cose negli ultimi tempi. In Lui prevaleva sempre la fiducia nella possibilità del cambiamento attraverso l’impegno, la partecipazione, il sacrificio. Nei nostri ricorrenti momenti di disillusione, quando la voglia di mollare si faceva sentire più forte, ripeteva: “Ricorda, Mario, la politica se non la fai tu, la fanno gli altri e te la impongono”.

Ecco, oggi, idealmente gli dico che aveva ragione. Nonostante la “terribile discesa degli anni” quel suo monito lo teniamo presente e ci fa avvertire il dovere di “dare una mano” (stando, ovviamente, al nostro posto, senza prevaricazioni di sorta) ad una squadra di giovani, a sostegno di un sindaco, Enzo Salera, cui la fatica non pesa. Una squadra che lo avrebbe reso contento perché, attorno ad alcune persone di esperienza, fatta per lo più di giovani, di persone come sarebbero piaciute a Lui, animati dalla voglia di ben fare, da saldi principi e da ideali giusti. Quelli che ci ha insegnato Lui. Giovani, caro Franco, che vanno anche un po’ difesi da quelli cui è stata sottratta la “mangiatoia”, e da altri che forse pensavano di trovarla nel Comune. Tu li conosci bene: gli stessi (e gli eredi) che abbiamo sempre avversato. Noi continueremo a farlo, anche per essere così fedeli al tuo insegnamento. In ricordo, anche, di quell’amicizia e di quell’affetto grande che né l’amaro distacco né il tempo attenueranno mai.

 

 

 

Articoli e news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Pubblicato in Franco Assante
Torna in alto

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici