Menu
A+ A A-

"Il Mediterraneo oltre il jihad e le crociate"

  • Scritto da  Diego Protani

ruta pastena 350 260di Diego Protani - Si svolgerà il 5 Giugno alle ore 19 presso Casa Manfredi a Pastena il convegno con il saggista siciliano Carlo Ruta che per l'occasione presenterà il suo nuovo libro "Il Mediterraneo oltre il jihad e le crociate" edito da Edizioni di Storia.

L'incontro fa parte di "Culturalmente Pastena" ciclo di convegni letterali ideati dal sindaco Arturo Gnesi.

Lo scopo del volume dello scrittore ragusano è quello di indagare la storia di una sinergia profonda che segna, malgrado tutto, il fondamento del rapporto tra l’Europa e il mondo arabo-islamico, oggi spesso del tutto travisato. Ne esce un libro nuovo, volutamente breve ma in grado di decodificare, con un linguaggio nitido, accessibile anche alle nuovissime generazioni, un rapporto ricco di sfaccettature, sullo sfondo di un Mediterraneo che prima di essere luogo di conflitti è stato, storicamente, area di contatto di popoli e saperi. Viene quindi sottolineato, con estrema chiarezza appunto, un ampio orizzonte di esperienze che hanno dimostrato di poter resistere, nei grandi tragitti, al trauma delle inimicizie e dei conflitti tra i popoli. Molte vicende, come la “reconquista” in Spagna e le “crociate” dell’Europa cristiana in Terra Santa, vengono allora rilette e poste in scenari più complessi, di scontri ma anche di interlocuzioni etniche e interculturali.

Ruta è saggista e studioso di storia del mondo mediterraneo con Laurea in Filosofia conseguita presso l’Università degli Studi di Messina e con Laurea in Teorie della conoscenza, della morale e della comunicazione conseguita presso l’Università degli Studi di Urbino. Tra i suoi libri piu' famosi si ricordano "Il crepuscolo della Sicilia Islamica" , "Federico II e il suo tempo" e "Cristiani e musulmani nella Sicilia normanna".

Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici