fbpx
Menu
A+ A A-

Viaggiare è come vivere due volte

  • Scritto da  Giulia Bragalone

theneldeserto 350 mindi Giulia Bragalone - Un libro di Enzo Catenacci Leone.
“Ciò che rende bello il deserto è che da qualche parte vi è nascosto un pozzo." (Antoine De Saint-Exupery)

E' un libro che consiglio in modo particolare a chi come me è amante dei viaggi, della cultura, delle popolazioni che pullulano nel mondo, ma soprattutto lo suggerisco a chi è amante dei deserti, delle grandi distese di sabbia dove, come una visione di tanto tanto, appare un'oasi in cui rifocillarsi. Il primo viaggio di cui l'autore vuole renderci partecipi è nello Yemen, un viaggio nel tempo, un luogo in cui poter ammirare i cosiddetti palazzi "merletto" di Sana'a, il Regno della Regina di Saba, la Valle del Dra. Questo raid nel deserto consisteva nel visitare il Tempio del Sole e quello della Luna, poi vi era la casa-castello costruita sulla magnifica "Roccia del Sultano". La seconda tappa narrata era la Giordania, in cui poter ammirare Petra, il suq della favolosa città dei Nabatei un'intera città scavata nella roccia. A Sharm el-Sheikh, Coral Bay, dove "tutto il perso è perduto". Visitando il Monte Sinai, con la tradizionale cena nel deserto accompagnati dai beduini e dalla danza del ventre "conturbante".

"Mosè il capo degli ebrei erranti deserto, dopo essere fuggito dalla schiavitù in Egitto, si accinse a scalare il Monte Sinai dove gli furono dettati i dieci comandamenti." Bibbia
Il viaggio in Egitto fra Tutankhamon e Abu Simbel, il museo del Cairo in cui sono esposti i tesori trovati nelle tombe dei faraoni, "le grandi piramidi di Giza" e la tomba di Cheope. Imperdibili le tombe della Valle dei Re, le escursioni sul Nilo e le Città Sacre di Karnak, Luxor ecc. La traversata del grande mare di sabbia: partendo dal Cairo con sei fuoristrada visitarono insieme ad altri appassionati di deserti le "Mummie d'oro", il grande mare di sabbia consisteva in un oceano primordiale con i suoi abitanti restati all'asciutto da miliardi di anni (fossili marini). Visitarono la grande piscina presso l'Oracolo di Amon nell'Oasi di Siwa dove si faceva il bagno Cleopatra. Viaggiare è come vivere 2 volte

La storia racconta che Alessandro il Macedone per poco non perdeva la vita durante il viaggio a causa di una tempesta (ghibli) durata 3 giorni. Libia, il terzo viaggio nel deserto, girovagando nel suq di Tripoli. Il raid comprendeva un enorme vulcano, il Waw an Namus, in fondo allo scalone di sabbia al confine con il Ciad. Furono accompagnati dai tuareg e per quattro giorni furono avvolti da una sequenza di barcane fino a giungere nel reg (deserto di pietra) incontrando numerose "insabbiature" nel fesh fesh (la sabbia del deserto). Dalla sommità del cono vulcanico s'intravedevano le sagome dei soldati della piccola guarnigione a guardia dei confini con il Ciad. Il primo raid nel deserto avvenne in Algeria, visitando il "Memorial du Martir" conoscendo la storia della lotta per l'indipendenza. Sempre in Algeria ci fu la spedizione al Tassili n'Ajjer, presso una "guelta" termine arabo per indicare preziose riserve d'acqua piovana indispensabili per la vita della fauna. Nel Tassili vissero l'esperienza del famoso "tè nel deserto" preparato dalla guida tuareg, questi ultimi erano avviluppati nei loro tigelmas attorno al capo ed erano molto cordiali.

I tuareg considerano portafortuna un uccellino nero con la testina bianca, il Mula-Mula. La loro guida li metteva in guardia da pericoli invisibili, ad un certo punto gli mostrò una tomba, a gesti compresero che lì erano sepolti i suoi cari e sempre a ges: "E' qui che voglio essere sepolto." Il viaggio a Marrakesh fu un impatto da "mille e una notte" grazie all'incontro a Piazza Jamaa el Fna con l'incantatore di serpenti, questi ultimi si muovevano come in una danza al suono ritmato dello "zufalo". Andarono a visitare "Il Drago Millenario" di Tenerife, il canyon del vulcano Teide, mentre in Tunisia visitarono Monastir, una cittadina balneare nei pressi di Sousse. Durante il periodo del Ramadan venne allestito un Arco di Trionfo per l'imminente arrivo del "Grand President" ma un improvviso malore l'aveva costretto al ricovero in una clinica. Il campione della guerra di Liberazione e fautore dell'Indipendenza era stato sostituito dal Colonnello dell'esercito e suo vice Ben Alì, il "Grand President" Bourghiba Habib (Eroe Nazionale) era stato vittima di un colpo di stato e Ben Alì, il presunto salvatore della Patria che aveva instaurato un regime totalitario, era stato cacciato assieme a tutta la cricca. Dopo il "sacrificio umano" del ragazzo che per protesta si dette alle fiamme è scoppiata la "primavera araba".

"La conoscenza è un tesoro, ma la pratica è la sua chiave." (Lao Tzu)

 

 

 

Articoli e  news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui

aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici